Incarico triennale e mobilità interprovinciale. Chiarimenti

Giulia – Gentilissimi,  sono una docente entrata in ruolo tramite concorso 2016 e con incarico triennale sono stata assegnata a una scuola di un determinato ambito, in Sardegna. Dal momento che l’incarico triennale mi scadrà al termine del prossimo anno scolastico (2018-2019), io posso cambiare scuola? So che  “Il dirigente scolastico formula  la  proposta  di  incarico  in coerenza con il piano triennale dell’offerta formativa. L’incarico ha durata triennale ed e’ rinnovato purché in  coerenza  con  il  piano dell’offerta formativa [….]”  ma non mi interessa rimanere in quella scuola, anzi, vorrei fare domanda per altra regione (dalla Sardegna vorrei passare o al Trentino o alla Lombardia). Non capisco se in ogni caso sono vincolata alla mobilità (che quindi potrebbe anche non esserci per il prossimo anno scolastico) oppure se è un mio diritto garantito dal fatto che mi scade l’incarico triennale. Grazie molte.

Paolo Pizzo – Gentilissima Giulia,

grazia all’accordo dello scorso anno (prorogato anche per il 2018/19) non esiste il vincolo triennale di permanenza in una determinata provincia (stabilito dalla legge 107/15) prima di poter richiedere trasferimento interprovinciale.

Pertanto, così come lo scorso anno, la domanda interprovinciale la possono fare tutti perfino un docente neo immesso in ruolo l’1/9/2017.

In sostanza l’incarico triennale non c’entra nulla con la domanda di mobilità, e potrai richiedere trasferimento interprovinciale senza alcun divieto.

ads ads