Rifiuto proroga contrattuale e sanzioni

Martina  – Buongiorno a tutti, faccio supplenza in una scuola media in cui mi fanno fare supplenze spezzettate e nei periodi di festa quindi ho l’interruzione senza stipendio. Vorrei non accettare più la proroga perché nella scuola mi trovo male e spero in una chiamata continua fino a giugno. Le domande sono due: È possibile farlo o devo aspettare per forza un’altra chiamata, o magari si va incontro a qualche sanzione tipo la cancellazione dalle graduatorie di istituto?  Nel caso si potesse fare devo dare qualche spiegazione scritta o motivazione valida?  Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Martina,

l’art 8 del DM 131/07 dispone che

la rinuncia ad una proposta contrattuale o alla sua proroga o conferma ripetuta per due volte nella medesima scuola comporta, esclusivamente per gli aspiranti totalmente inoccupati al momento dell’offerta di supplenza, la collocazione in coda alla relativa graduatoria di terza fascia.

Pertanto, il rifiuto alla proroga contrattuale è previsto e non comporta alcuna sanzione quando si verifica per una volta.

Al secondo rifiuto, se si tratta della stessa scuola, verrai collocata in coda alla terza fascia sempre in riferimento a quell’istituto.

ads