Trasferimento provinciale da sostegno a materia: è l’operazione n.14, successiva ai trasferimenti sulla stessa tipologia di posto

Paola – Sono una docente di sostegno alla scuola secondaria di II grado che, terminato il vincolo dei cinque anni, chiederà il trasferimento alla materia. Le chiedo se per la mia mobilità siano previste delle percentuali sui posti disponibili o solo debbo aspettare il movimento dei già titolari di materia nella fase provinciale e poi, se ci sono ancora, avere diritto sui posti residui. Grazie infinite

Giovanna Onnis – Gentilissima Paola,

se il movimento che ti interessa è un trasferimento provinciale non sono previste aliquote o percentuali e i movimenti vengono disposti sul totale delle disponibilità.

Le aliquote sono applicate sui posti residui dopo i trasferimenti provinciali e riguardano i trasferimenti interprovinciali (30%) e la mobilità professionale, cioè passaggi di cattedra e passaggi di ruolo (10%).

Nel tuo caso, se è un trasferimento provinciale, parteciperai in base al punteggio secondo l’ordine dei movimenti previsto nell’allegato 1 del CCNI.

Il tuo trasferimento da sostegno a materia rientra nell’operazione n.14 che risulta successiva a quella che interessa i docenti che si trasferiscono nella stessa tipologia di posto o classe di concorso che è la n.13.

ads ads