Docente soprannumerario: il trasferimento d’ufficio viene disposto nella provincia di titolarità

Annarita – Sono titolare su ambito da settembre 2017 come vincitrice di concorso. Nel caso in cui per l’anno 2018/2019 io fossi perdente posto come si procede? C’è la possibilità di essere trasferita su ambito di provincia diversa? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Annarita,

le regole relative alla mobilità futura devono essere ancora stabilite e per avere risposta certa al tuo quesito è indispensabile aspettare il prossimo contratto che, in base a quanto stabilito nel CCNL 2016-18, avrà validità triennale.

Per il prossimo anno risulta prorogato il CCNI 2017/18 e fino a tale contratto, che è l’ultimo ad essere stato predisposto,  i docenti soprannumerari non hanno mai rischiato un trasferimento d’ufficio in una provincia diversa da quella di titolarità.

In base alle regole vigenti il trasferimento d’ufficio viene disposto prima in una scuola dell’ambito di titolarità e in assenza di disponibilità si procede al trasferimento d’ufficio in un altro ambito della provincia di titolarità rispettando l’ordine di viciniorietà e solo in assenza di disponibilità il docente resterà in soprannumero nell’ambito di titolarità o nell’ambito che comprende la scuola di precedente titolarità.

Sarà  chiaramente necessario verificare, nel prossimo contratto,  se tali disposizioni saranno confermate anche per il futuro

ads ads