Graduatorie III fascia ATA: non possono essere valutati nuovi titoli acquisiti dopo il 30 ottobre 2017

Scuola – Sono un’assistente amministrativa ed ho gestito le domande di aggiornamento/inclusione nelle graduatorie di Istituto di III Fascia del Personale ATA.

Mi chiedevo: alla luce di questo slittamento della validità delle graduatorie stesse che saranno utilizzate per il trienno 2018/2020, gli aspiranti che hanno già presentato domanda possono inserire ulteriori certificazioni mediche oppure di studio conseguite oltre la scadenza del termine del 30 ottobre 2017? Grazie 

di Giovanni Calandrino – Gentile Scuola, la risposta è sicuramente negativa. L’art. 4 del D.M. 640/2017 ha stabilito come termine ultimo di presentazione delle domande di inserimento, di conferma, di aggiornamento, di depennamento il 30 ottobre 2017. Pertanto tutti i titoli valutabili devono essere maturati entro tale data ai sensi delle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia del personale ATA per il TRIENNIO 2017/20 (prorogate all’A.S. 2020-21 decreto 947/2017).

Dunque il servizio o eventuali altri titoli acquisiti dal 31 ottobre 2017 potranno essere correttamente valutati solamente nel nuovo triennio di validità e non in quest’ultimo. Infatti riaprire la valutazione dei suddetti titoli significherebbe bandire un vero e proprio nuovo aggiornamento della procedura concorsuale già in corso, con effetti disastrosi nella tempistica già collassata

ads ads