Mobilità su altro grado di istruzione senza modificare la titolarità: quale movimento si può chiedere?

E.S. – Sono una docente a tempo indeterminato presso la scuola secondaria di primo grado nella classe di concorso A022. Sono abilitata e ho vinto il concorso a cattedra anche per la classe di concorso A012, ovvero lettere per la scuola secondaria di secondo grado. Sono una docente titolare su cattedra. L’anno prossimo vorrei chiedere il passaggio sulla classe di concorso delle scuole superiori ma non vorrei perdere la mia titolarità alla scuola media dove attualmente insegno. Che tipo di domanda devo fare: utilizzazione, assegnazione provvisoria o mobilità? Qual è la differenza?

Insegno a Busto Arsizio e voglio spostarmi in una scuola superiore della stessa città.Io ho già avuto la conferma del mio anno di prova alle scuole medie ma, qualora avessi il passaggio alle scuole superiori, posso fare l’anno di prova anche se in quell’anno sto svolgendo il mio servizio in assegnazione provvisoria o in utilizzazione? Resto in attesa di un vostro gentile riscontro. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima E.D.,

per chiedere la scuola secondaria II grado, come docente titolare nella secondaria I  grado che non vuole modificare la sua titolarità, se possiedi i requisiti necessari,  puoi partecipare alla mobilità annuale .

Con la mobilità professionale, nel caso che ti interessa il movimento è un passaggio di ruolo, chiedi, infatti, di spostarti in un altro grado di istruzione con un movimento definitivo che determina la modifica della tua titolarità.

Con la mobilità annuale (utilizzazione e assegnazione provvisoria) chiedi di poter lavorare per un anno scolastico in un’altra scuola, anche di grado diverso, senza modificare la tua titolarità.

I requisiti per partecipare alla mobilità annuale saranno esplicitati nel relativo CCNI e in base alle regole valide fino al corrente anno scolastico, per chiedere utilizzazione è necessario essere in esubero, trasferiti d’ufficio a domanda condizionata o appartenere a classe di concorso in esubero provinciale, mentre per chiedere assegnazione provvisoria è necessario avere i requisiti per il ricongiungimento familiare.

In relazione all’assegnazione provvisoria, la richiesta di altra classe di concorso o altro grado di istruzione è, comunque, una richiesta aggiuntiva in quanto risulta prioritaria la domanda per la classe di concorso di titolarità che è obbligatorio presentare altrimenti la richiesta per altro grado non verrà presa in considerazione.

Un ulteriore chiarimento riguarda le preferenze, in quanto non si può chiedere AP nel comune di titolarità.

Per quanto riguarda l’anno di prova, la mobilità annuale non determina nessun obbligo in relazione al suo svolgimento nella classe di concorso assegnata con il movimento annuale.

L’anno di prova, infatti, in base al DM 850/2015, riguarda esclusivamente il posto o la classe di concorso di titolarità per i docenti neo-immessi in ruolo e per i docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo

ads ads