Utilizzazione sul sostegno per docente titolare su materia: chiarimenti su preferenze esprimibili

Carlotta – Sono un’insegnante di scuola secondaria di primo grado sulla cattedra A-25 (lingua francese) nella città dove abito. Sono in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno e per l’anno prossimo vorrei chiedere l’utilizzo sul sostegno. Vorrei sapere se nella domanda si possono scegliere le scuole in cui poter fare sostegno e, in questo caso, escludere quella in cui sono titolare di materia, o, se in qualche modo, sono obbligata ad andare lì , nel caso in cui ci fosse disponibilità. Vi ringrazio per la risposta che mi potrete dare

Giovanna Onnis – Gentilissima Carlotta,

non conosciamo ancora le regole per la mobilità annuale 2018/19 che saranno esplicitate nel prossimo CCNI.

La risposta al tuo quesito si basa, quindi, sul contratto valido nel corrente anno scolastico, ipotizzando che le regole che ti interessano saranno confermate anche per il 2018/19.

In base alle disposizioni in vigore fino al corrente anno scolastico il docente titolare su materia e specializzato sul sostegno può chiedere di essere utilizzato solo nel sostegno anche se non risulta in esubero, trasferito d’ufficio o a domanda condizionata o anche se la sua classe di concorso non è in esubero provinciale.

L’unico vincolo, come prevede l’art.2 comma 1 lettera f) del CCNI 2017/18, è quello di dover chiedere l’utilizzazione esclusivamente nell’ordine o grado di istruzione di titolarità, ma nessun vincolo viene posto in relazione alle preferenze.

Se l’articolo succitato sarà confermato, non sarai obbligata, quindi, a chiedere la scuola di titolarità e potrai esprimere le preferenze come desideri rispettando, ovviamente,  i limiti numerici previsti dal contratto

ads ads