Trasferimento 2018/19: preferenze provinciali e interprovinciali nella stessa domanda

G.A. – Sono una docente della scuola primaria immessa in ruolo nel 2015 nella provincia di Torino. Nel tentativo di riavvicinarmi alla famiglia, vorrei presentare domanda di mobilità interprovinciale su scuola in Lazio. Se ho capito bene posso esprimere solo cinque preferenze su scuola. Considerata la possibilità che la domanda di trasferimento potrebbe non avere esito positivo, e non volendo restare comunque nella scuola in cui mi trovo ora, posso chiedere tra le prime quattro preferenze  le scuole in Lazio e come ultima preferenza la scuola del comune in cui risiedo ( che non è quella in cui insegno), della provincia di Torino? Nel caso che in nessuna delle cinque scuole scelte  ci dovesse essere disponibilità, manterrei comunque la titolarità nell’I.C. in cui sono al momento? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima G.A.,

le risposte ai tuoi quesiti sono affermative.

Nella domanda di trasferimento, infatti, potrai esprimere preferenze per 5 scuole che possono essere ubicate anche in province diverse.

Potrai inserire le preferenze nell’ordine che desideri in base alle tue priorità e dopo le 5 scuole, se sei interessata potrai inserire altre 10 preferenze che possono essere sia ambiti che province.

Se non otterrai il movimento richiesto per nessuna delle preferenze espresse nella domanda rimarrai nell’Istituto Comprensivo in cui sei titolare

 

ads ads