Assenze per malattia per il personale assunto al 30 giugno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Buongiorno,  un collaboratore scolastico con supplenza al 30 giugno che è assente per malattia dovuta a 3 interventi chirurgici con relativa convalescenza  post- operatoria continuativa senza rientro in servizio, quanti giorni di malattia con retribuzione al 100% ha diritto? E quanti giorni con riduzione? Trattandosi di intervento con relativa convalescenza è pagato tutto al 100% anche se sta a casa 7 mesi?  E se non dovesse più rientrare in servizio come dobbiamo comportarci? Grazie per la collaborazione.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

ai sensi dell’art 19 del CCNL 2007 Il personale docente ed ATA assunto con contratto a tempo determinato per l’intero anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, nonché quello ad esso equiparato ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, assente per malattia, ha diritto alla conservazione del posto per un periodo non superiore a 9 mesi in un triennio scolastico.

In ciascun anno scolastico la retribuzione spettante è corrisposta per intero nel primo mese di assenza, nella misura del 50% nel secondo e terzo mese. Per il restante periodo il personale anzidetto ha diritto alla conservazione del posto senza assegni.

Pertanto, è bene distinguere la trattenuta fino ai 10 giorni con il periodo di comporto e la sua relativa durata e retribuzione.

Nel caso in questione, quindi, trattandosi di convalescenza, a mio avviso non va effettuata la trattenuta “Brunetta”, ma comunque tutto il periodo di assenza rientra nella normale malattia con conseguenza calcolo dei 9 mesi nel triennio e della relativa retribuzione.

Superati i 9 mesi nel triennio, di cui il primo è sempre corrisposto al 100% per ogni anno scolastico, si decade dalla nomina per superamento del periodo di comporto.

ads ads