Assistenza al genitore disabile ed esclusione dalla graduatoria interna. Chiarimenti

Silvia – Gentile redazione, vorrei avere ulteriori informazioni sui criteri di esclusione da graduatoria interna di istituto.  Sono una docente perdente posto della scuola dell’infanzia che usufruisce della legge 104/92 per assistenza a genitore disabile, ma che insegna in istituto diverso da quello di residenza di mia madre per cui è chiaro che, per essere esclusa da graduatoria interna di istituto, devo produrre domanda di trasferimento per la scuola ubicata in tale comune. La cosa che nessuno però mi chiarisce è : tale domanda, per essere valida ai fini dell’esclusione, doveva essere stata prodotta nell’A.S. 2016/2017 (e quindi con la mobilità dell’anno scorso) o è valida anche quella che si dovra’ produrre per l’A.S. 2017/2018 (e cioè fra pochi mesi … credo ad Aprile)?. Il sindacato al quale sono iscritta mi da pareri discordanti ed opposti … vi sarei grata se riusciste a darmi risposta certa… grazie Silvia

Paolo Pizzo – Gentilissima Silvia,

ti ricordo che nel CCNI 2017 c’è un refuso che è stato poi chiarito dal Ministero nella lettera di accompagnamento allo stesso CCNI laddove precisa:

“All’art 13 comma 2 lettera b) per mero errore materiale è riportata menzione del ‘distretto sub comunale’ non più esprimibile, pertanto la parola distretto è da ritenersi sostituita dalla parola ambito.”

Quindi la frase corretta diventa:

“…qualora la scuola di titolarità o di incarico sia in comune diverso o ambito diverso da quello dell’assistito […] Quanto sopra non si applica qualora la scuola di titolarità o di incarico comprenda sedi (plessi, sezioni associate) ubicate nel comune o ambito  del domicilio del familiare assistito

Pertanto, per essere esclusa dalla graduatoria basta che il comune in cui è domiciliata tua madre sia almeno all’interno dell’ambito che comprende la tua scuola.

Solo nel caso la tua scuola si trovi in un ambito diverso rispetto il domicilio del disabile allora per essere esclusa dovrai necessariamente produrre domanda di trasferimento, ad aprile di quest’anno,quindi per l’a.s. 2018/19, inserendo come prima preferenza la scuola o l’ambito in cui risulti domiciliato il disabile.

ads ads