Parità di precedenza nella graduatoria interna di istituto. Chiarimenti

Docente – Salve, sono un’insegnante di lingua inglese nella scuola primaria. Nel nostro istituto siamo due specialisti e, a seguito dell’arrivo di altre specializzate in lingua inglese, per il prossimo anno scolastico ci sarà solo una cattedra intera e alcune ore residue. Il mio quesito è il seguente: siccome entrambe usufruiamo della legge 104 (entrambe per parenti di 1^ grado con handicap grave) quale è il criterio per stabilire chi perderà il posto di L2? Ci si baserà sull’anzianità di servizio, sui titoli o altro? Oppure, ancora, all’interno della legge 104 e con l’articolo 3 ci sono delle considerazioni di maggiore gravità del nostro familiare? La ringrazio per l’attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

all’interno della precedenza n. IV dell’art 13 del CCNI in riferimento all’assistenza del familiare, precedono, nell’ordine:

  1. il genitore che assiste il proprio figlio, il tutore legale o il fratello che assiste la sorella (e viceversa)
  2. assistenza al coniuge e assistenza al genitore.

Pertanto, se entrambe avete la stessa precedenza, per esempio assistenza al genitore, a parità di precedenze si guarderà prima il punteggio, e poi, se anche il punteggio è pari, precede la più anziana di età.

ads ads