Trasferimento da sostegno a materia: se il movimento è provinciale precede i trasferimenti interprovinciali

Anna – Sono una docente sul sostegno alle scuola secondarie di II grado che avendo quest’anno concluso i cinque anni di vincolo sul sostegno farà domanda per il posto nella mia materia di titolarità. Mi è risultato molto utile una risposta che mi avete già fornito e che ha dissipato un po’ di dubbi che avevo in proposito.
Ho però ancora un dubbio che ti espongo: nel caso in cui non ci siano posti nella mia materia di titolarità immagino che la mia domanda verrà rigettata e verrò reinserita sul sostegno. Vorrei sapere se  la mia eventuale nomina viene scelta prima o dopo i trasferimenti interprovinciali? Approfitto per ringraziarti del supporto che dai agli insegnanti

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna,

il tuo movimento da sostegno a materia è un trasferimento che se riguarda la stessa provincia di titolarità precede sicuramente i trasferimenti interprovinciali, movimenti che risultano successivi nella sequenza operativa indicata nell’Allegato 1 del CCNI sulla mobilità.

In mancanza di cattedre disponibili per la tua classe di concorso nelle sedi da te richieste, chiaramente non otterrai il trasferimento e rimarrai titolare sul sostegno nell’attuale scuola.

 

ads ads