Congedo di maternità e ferie. Quando possono essere fruite

Antonietta –  e sono un’insegnante  a tempo indeterminato della scuola primaria, il 20 marzo entro in maternità obbligatoria che finirà il  20  agosto, perderò i miei 32 giorni di ferie, poi probabilmente prenderò qualche mese di congedo parentale essendo il bambino troppo piccolo. Le ferie sono un diritto, posso recuperarle oppure no? Perderò anche la relativa retribuzione? Grazie mille

Paolo Pizzo – Gentilissima Antonietta,

l’art. 13, comma 10, del CCNL del 29.11.2007 del comparto scuola, prevede espressamente che:  in caso di particolari esigenze di servizio ovvero in caso di motivate esigenze di carattere personale e di malattia, che abbiano impedito il godimento in tutto o in parte delle ferie nel corso dell’anno scolastico di riferimento, le ferie stesse saranno fruite dal personale docente, a tempo indeterminato, entro l’anno scolastico successivo nei periodi di sospensione dell’attività didattica.

E l’art. 22, comma 6 del d. lgs. n. 151 del 2001, che “le ferie e le assenze eventualmente spettanti … ad altro titolo non vanno godute contemporaneamente ai periodi di congedo …”

Pertanto, potrai fruire delle ferie non godute nell’anno successivo a quello in cui le ferie non state fruite ed esclusivamente durante i periodi di sospensione delle lezioni (vacanze di Pasqua e Natale) oppure sommarle a quelle dell’anno successivo nel periodo di sospensione dell’attività didattica

 

ads ads