Supplenze lunghe esisteranno ancora con il FIT?

Vi chiedo quanto segue: se si prova il concorso in una regione X, ma non si verrà chiamati in tempi brevi per poter fare il terzo anno di fit, nell’attesa si possono accettare le supplenze nella regione Y in cui si è iscritti nelle graduatorie di istituto?

risposta – La risposta è affermativa. La normativa infatti – il Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017 – afferma che la cancellazione da tutte le graduatorie in cui il docente è iscritto avverrà nel momento in cui sarà inserito nel percorso FIT. E’ logico che ciò non potrà avvenire per tutti i docenti nell’a.s. 2017/18 , per cui coloro che saranno in attesa di essere chiamati dalle Graduatorie di merito regionali del concorso abilitati 2018, potranno continuare a figurare e a mantenere i propri diritti dalle Graduatorie di istituto.

Naturalmente bisogna tener conto della situazione generale. Ossia, per te che sceglierai una regione diversa da quella in cui hai le graduatorie di isituto, potranno esserci altrettanti docenti che sceglieranno la tua regione per il FIT. Pertanto determinate supplenze, che finora sono state attribuite dalle graduatorie di istituto, andranno invece adesso al FIT. E sempre di più nel momento in cui partirà il FIT anche per gli altri due concorsi in programma, per non abilitati con 3 anni di servizio e per non abilitati con 24 CFU. Stiamo parlando delle supplenze su posti vacanti e disponibili (31 agosto), mentre nulla è invariato rispetto alle supplenze al 30 giugno o temporanee.

Pertanto la situazione delle graduatorie di istituto potrebbe cambiare, e la posizione finora occupata non essere più essere utile per determinate supplenze. Ripetiamo, si tratta di una situazione generale, che non è possibile ricondurre a singola classe di concorso o provincia.

Concorso docenti abilitati: ecco il bando. Domande dal 20 febbraio al 22 marzo su Istanze on line, le istruzioni

Cancellati dalle graduatorie quando si è ammessi al FIT,  ma quelle del 2016 potrebbero “salvarsi”. Leggi tutto

ads ads