Le assenze e i congedi sono gestiti dalla scuola di servizio

Francesco – sono un docente in servizio quest’anno in assegnazione provvisoria. Ho vinto un concorso per ricercatore TD all’universita e dovrei prendere servizio a maggio. Ho accennato la faccenda al dirigente dicendo che ho diritto secondo la normativa ad almeno tre anni di aspettativa. Lui non sembra avere nulla in contrario sull’aspettativa in sè ma non è convinto del tutto che possa concederla essendo  dirigente della sede provvisoria e non di titolarità. Pertanto ti chiedo se questo tipo di aspettativa può essermi concesso nella scuola attuale oppure devo rivolgermi alla mia sede di titolarità.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Francesco,

Tutte le tue richieste e le eventuali assenze, a qualunque titolo, sono gestite dalla scuola di servizio e non da quella di titolarità. Basterebbe solo dirlo in segreteria la quale potrà facilmente capirlo con la gestione del SIDI. Basterebbe anche guardare il cedolino in cui troverai come sede quella in cui sei attualmente.

Pertanto, qualunque richiesta di assenza o alto devi inoltrarle al dirigente della scuola in cui presti servizio al quale poi compete la relativa gestione.

ads ads