Trasferimento e tipologia di posto: è possibile chiedere contemporaneamente posto comune e sostegno

Marco – Docente di ruolo su posto comune nella scuola secondaria di secondo grado abilitato anche sul sostegno. Intendo inserire nella domanda di mobilità interprovinciale disponibilità anche su posto di sostegno (subordinatamente alla mancanza di posti sulla mia classe di concorso). Se ottenessi trasferimento sul sostegno: dovrei sostenere l’anno di formazione e prova? Dovrei permanere sul sostegno per 5 anni? Non potrei fare domanda di trasferimento/rientro su posto comune per 3 anni? Qualora non dovessi dare disponibilità su sposto di sostegno e non dovessi ottenere il trasferimento, potrei fare domanda di assegnazione provvisoria anche su sostegno? Quando e come verranno aperte le domande per assegnazione provvisoria?

Giovanna Onnis – Gentilissimo Marco,

nella domanda di trasferimento potrai  chiedere contemporaneamente sia  posto comune che sostegno indicando con quale ordine di priorità desideri vengano valutate le tue richieste.

Per ogni preferenza  che inserirai nella domanda verrà valutata la disponibilità per ambedue le tipologie di posto richieste, nell’ordine da te indicato.

Il trasferimento sul sostegno non determinerà  alcun obbligo relativamente all’anno di prova e formazione che, in base al DM 850/2015, deve essere svolto dai docenti neo-immessi in ruolo e da coloro che hanno ottenuto il passaggio di ruolo, ma non interessa i docenti che ottengono passaggio di cattedra o trasferimento

Se otterrai il trasferimento sul sostegno inizierà il vincolo quinquennale e sarai, quindi, obbligato a permanere per 5 anni in questa tipologia di posto. Ottenendo tale movimento per il prossimo anno scolastico 2018/19, potrai presentare domanda di trasferimento su posto comune dopo 5 anni, quindi nell’a.s. 2022/23  per l’a.s. 2023/24.

Se non otterrai il trasferimento sul sostegno e possiedi i requisiti necessari, ipotizzando una conferma delle regole stabilite nel CCNI sulla mobilità annuale valida per il corrente anno scolastico e in attesa del contratto annuale che dovrà essere  predisposto per il 2018/19, potrai chiedere assegnazione provvisoria anche sul sostegno, ma questa richiesta sarà aggiuntiva rispetto alla tipologia di posto di titolarità che dovrai comunque chiedere prioritariamente.

ads