Art 59 e perdita della titolarità. Dopo quanti anni? Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentile Redazione, una collaboratrice scolastica ha usufruito di aspettativa ex art. 59 per accettare contratti a tempo determinato da ass. amm.va  fino al termine delle attività didattiche nei seguenti periodi dal 15.12.2015 al 30.6.2016 dal 5.9.2016 al 31.7.2017 dal 6.9.2017 al 30.6.2018 Alla luce di quanto scritto all-art. 59 del CCNL  IL PERSONALE ATA PUO ACCETTARE…….. CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO…….MANTENENDO SENZA ASSEGNI COMPLESSIVAMENTE PER TRE ANNI LA TITOLARITA DELLA SEDE si chiede  se quest’anno la collaboratrice  in questione  dovrà presentare domanda di mobilità per il 2018/19  per riacquisire la titolarità su una sede. Grazie per l-attenzione e la disponibilità. UFF. PERSONALE

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

la perdita della titolarità della sede avviene a partire dal 1° settembre dell’anno scolastico coincidente con la quarta accettazione dell’assunzione in qualità di supplente.

Il chiarimento è avvenuto nel 2008 con nota prot. 1116 in cui il MIUR dispone che la perdita della titolarità da parte del personale docente ed ATA, destinatario degli artt. 33 e 58 del CCNL 24.7.2003, avviene allorché si sia compiuto il terzo anno di servizio in qualità di supplente e, ovviamente, l’interessato non sia rientrato nella sede di titolarità, avendo accettato per la quarta volta la nomina a supplente. Ricorrendo tale fattispecie il personale di cui si tratta viene privato della sede di titolarità con decorrenza 1° settembre.

Pertanto, il personale di ruolo che abbia accettato un rapporto di lavoro a tempo determinato, complessivamente per tre anni, anche non consecutivi, perde la titolarità della sede a partire dal 1° settembre dell’anno coincidente con la quarta accettazione di incarico a tempo determinato.

ads