Il periodo di maternità coperto da contratto rientra a tutti gli effetti nel punteggio di pre ruolo o di ruolo

Marianna – Buongiorno, Sto compilando la domanda di trasferimento e alla voce anni di anzianità, mi chiedevo se posso inserire l’anno in cui sono rimasta a casa in maternità. Per la precisione la maternità obbligatoria finiva il 5 febbraio e io sono rientrata il 30 aprile, usufruendo di parte della maternità facoltativa. Posso dunque inserirlo come anno svolto o meno? La ringrazio.

Paolo Pizzo – Gentilissima Marianna,

Ai sensi della tabella titoli allegata al CCNI i periodi di congedo retribuiti e non retribuiti disciplinati dal Decreto Legislativo 26.3.2001 n. 151 (Capo III – Congedo di maternità, Capo IV – Congedo di paternità, Capo V – Congedo parentale, Capo VII – Congedi per la malattia del figlio), sono computati nell’anzianità di servizio a tutti gli effetti.

Pertanto, l’unica cosa che conta è che nel periodo in questione eri coperta da un contratto, se trattasi di una supplenza (pre ruolo); mentre se ti riferisci all’anno di ruolo il problema non sussiste in quanto periodo riconosciuto a prescindere.

ads ads