Utilizzazione sul sostegno per docente specializzato titolare su posto comune non soprannumerario: è consentita solo nell’ordine o grado di istruzione di titolarità

Alessandra – Gentilissima redazione, avrei alcuni dubbi in merito alla presentazione della domanda di utilizzazione/assegnazione per l’anno scolastico 2018/2019. Sono una docente di scuola primaria immessa in ruolo il 1/09/2017 in seguito al superamento dell’ultimo concorso ex l.107 su posto comune e munita del titolo di specializzazione sul sostegno. (Ho vinto anche il concorso su sostegno). La mia domanda è la seguente: quest’anno vorrei presentare la domanda di mobilità volontaria per avvicinarmi al mio paese in cui ci sono dei posti disponibili, avendo anche due bimbe piccole da accudire (mi sposterei all’interno della stessa provincia); nonostante non risulti perdente posto nella mia scuola di titolarità.

Qualora la domanda di trasferimento non andasse a buon fine (considerato il poco servizio e l’enorme numero di domande di mobilità), potrei chiedere l’assegnazione e/o utilizzazione su sostegno, visto che ho il titolo per farlo.  Ho letto che le domande di utilizzazione vengono “lavorate” prima e permettono di mantenere il punteggio di continuità sulla scuola di titolarità, mentre l’assegnazione no.  Queste notizie sono fondate? Grazie per il vostro supporto. Cordialmente

Giovanna Onnis – Gentilissima Alessandra,

il CCNI sulla mobilità annuale 2018/19, non è stato ancora predisposto e la mia risposta si basa su quanto stabilito nel CCNI 2017/18 ipotizzando una conferma delle specifiche disposizioni che ti interessano.

Come docente titolare su posto comune e specializzata sul sostegno avrai la possibilità di chiedere utilizzazione provinciale sul sostegno anche se non risulterai soprannumeraria, trasferita d’ufficio o a domanda condizionata, ma potrai chiedere questo movimento annuale solo nella scuola Primaria dove sei titolare.

Se otterrai l’utilizzazione non ci saranno conseguenze nel tuo punteggio e conserverai la continuità, che potrai continuare a maturare anche nell’anno scolastico in utilizzazione come se il servizio fosse svolto nella scuola di titolarità e per la stessa tipologia di posto

ads ads