Trasferimento e punteggio di continuità: può valutarlo il docente che ha maturato il triennio nella scuola di titolarità o di incarico

Lucia – Sono una docente immessa in ruolo il 1 settembre 2015 in un IC di Roma. Questo è il terzo anno che lavoro nello stesso Istituto, mi spetta, ai fini del trasferimento, il punteggio di continuità? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Lucia,

la risposta al tuo quesito è negativa.

Per valutare, nella domanda di trasferimento,  il punteggio di continuità devi aver maturato il triennio continuativo nella scuola di titolarità o di incarico triennale.

Il corrente anno scolastico, come dici, è per te il terzo anno nella scuola, quindi il triennio non lo hai ancora maturato in quanto l’anno in corso non si valuta.

Potrai, quindi valutare il punteggio nella graduatoria interna di istituto, per la quale è sufficiente aver maturato un solo anno e quindi ti spetta il punteggio per due anni, cioè 4 punti, mentre per la mobilità dovrai pazientare ancora quest’anno e il prossimo anno potrai valutare per il trasferimento (se sarai ancora interessata) il triennio maturato con 6 punti

ads ads