Da posto di sostegno a posto comune ci si muove dopo rispetto al trasferimento sulla stessa tipologia di posto

Giovanna  – Buonasera, chiedo se esista una remota possibilità di ricorrere avverso l’allegato 1 punti 13 e 14 CCNL 2017/2018 che stabilisce che nella mobilità ha precedenza il trasferimento da posto comune a posto comune rispetto a quello da posto di sostegno a posto comune, contrariamente a quanto avveniva negli anni precedenti in cui tale ordine non era previsto ma contava solamente il punteggio posseduto.
Nel mio caso particolare, sono di ruolo su posto di sostegno dal 2005 e dal 2010 faccio domanda di trasferimento per passare sulla materia (matematica A047); nelle scuole che richiederò sulla domanda, in base a questa normativa, verrò preceduta anche da chi ha un solo anno di ruolo su posto comune. Si può fare qualcosa? C’è qualche ricorso collettivo in merito? Attendo una Sua cortese risposta. La ringrazio sentitamente.

Paolo Pizzo – Gentilissima Giovanna,

non capisco perché bisognerebbe fare ricorso. È sempre stato così.

Anche nei precedenti CCNI il docente chi si muoveva da posto comune a sostegno (e viceversa) si muoveva dopo, partecipava infatti ai movimenti intercomunali anche se il trasferimento era richiesto nello stesso comune di titolarità.

Si predilige quindi il movimento sulla stessa tipologia di posto e chi si muove da altra tipologia (a meno che non abbia una precedenza) non può precedere il movimento sulla stessa tipologia di posto.

ads ads