Graduatoria interna e punteggio di continuità: come si valuta per docente che è stato 4 anni nella DOP?

F.S. – Una mia collega trasferita quest’anno nella mia scuola è stata per 4 anni nella DOP perché era diventata soprannumeraria nella sua ex scuola: come si devono valutare i suoi 4 anni ai fini della continuità, ha diritto a dei punti visto che è stata trasferita a domanda. La ringrazio immensamente per la sua gentilezza.

Giovanna Onnis – Gentilissimo F.S.,

se la collega è stata trasferita con domanda condizionata ha diritto alla valutazione di tutto il punteggio di continuità maturato nella scuola di ex-titolarità, al quale andrà sommato il punteggio relativo ai 4 anni nella DOP come svolti nella stessa scuola.

Il punteggio totale risultante sarà da considerare nella graduatoria interna di istituto della nuova scuola di titolarità assegnata con domanda condizionata.

Per il docente trasferito a domanda condizionata, infatti, come chiarisce la nota 5 della tabella di valutazione allegata al CCNI,  “l’aver ottenuto nel corso dell’ottennio il trasferimento per altre preferenze espresse nella domanda non interrompe la continuità del servizio. Qualora, scaduto l’ottennio in questione, il docente non abbia ottenuto il rientro nella scuola di precedente titolarità i punteggi relativi alla continuità didattica nell’ottennio dovranno essere riferiti esclusivamente alla scuola ove è stato trasferito in quanto soprannumerario

Se, invece, il docente è arrivato nella scuola per trasferimento volontario, non condizionando la domanda, ha perso tutto il punteggio di continuità maturato nella scuola di ex-titolarità e non ha diritto ad alcun punteggio per i 4 anni nella DOP

ads ads