Rientro dopo il 30 aprile: la proroga spetta alla docente in effettivo servizio

Caterina – Buonasera, sono una docente di seconda fascia d’istituto; il 05 ott.2017 ho stipulato un contratto di 6 ore con una scuola fino al 29 aprile 2018 (astensione per allattamento); ho preso regolarmente servizio e dopo circa 10 giorni in seguito a gravi problemi di salute ho presentato certificato di malattia (stato a tutt’oggi in vigore). Premesso che la titolare avendo raggiunto i 150gg. di assenza rientrerà in servizio con messa a disposizione il 02Maggio; La domanda che vi pongo è la seguente: ho diritto alla proroga sul contratto fino a fine anno? La dirigente sostiene che in base all’art.37 del CCNL per continuità didattica ne avrebbe diritto solo la mia supplente, nominata all’occorrenza poiché è stata fisicamente in classe per tutto il periodo. Resto in attesa di un vostro riscontro…

Paolo Pizzo  – gentilissima Caterina,

concordo con la dirigente.

La continuità didattica spetta solo al supplente in effettivo servizio e non anche al primo supplente assente per congedi/assenze diverse da quello di maternità.

Infatti, ai sensi del CCNL/2007 solo il congedo obbligatorio di maternità o l’interdizione dal lavoro per gravi complicanze è equiparato al servizio effettivamente prestato anche ai fini della proroga della supplenza.

ads ads