Cattedra orario esterna ex-novo: può essere assegnata anche a docente con precedenza Legge 104/92

Giulia – Sono doce nte di sostegno in una scuola secondaria di primo grado e quasi sicuramente soprannumeraria. Nella mia scuola c’è una collega con la 104 con meno punti di me, in caso risultassi perdente posto solo per 9 ore, mi risulta che sia lei a completare le ore altrove, purché il completamento sia nello stesso comune. Vorrei conferma o smentita di ciò.Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Giulia,

se in seguito a contrazione oraria nell’organico della tua scuola si costituisce una cattedra con completamento esterno in sostituzione di una cattedra interna, non vi saranno docenti soprannumerari, ma uno dei titolari in servizio quest’anno su cattedra interna lavorerà il prossimo anno su una COE.

In presenza di esubero con un docente soprannumerario, la collega con la 104 sarà esclusa dalla graduatoria interna di istituto e sarai tu ad essere dichiarata soprannumeraria.

In presenza di una COE ex-novo, come nel caso da te indicato, l’attribuzione della cattedra esterna di nuova costituzione in quanto non presente nell’organico dell’anno precedente, sarà condizionata dalla posizione occupata dai docenti nella graduatoria interna  e la cattedra esterna sarà assegnata al docente in coda.

Il docente che ha diritto all’esclusione dalla graduatoria interna non è però esonerato in ogni caso dall’assegnazione della COE  che può coinvolgerlo direttamente se si tratta di cattedra esterna con completamento nello stesso comune.

In base all’art.13 comma 3 lettera c) del CCNI, infatti, “[….] il diritto all’esclusione dei beneficiari delle precedenze di cui al comma 2 dalla graduatoria per l’attribuzione della cattedra orario esterna costituitasi ex novo, si applica esclusivamente per le cattedre orario esterne costituite tra scuole di comuni diversi.”

ads ads