Congedo cure per invalidi e retribuzione. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Con la presente si chiede se il Congedo per cure invalidi  (con certificato medico con dicitura stato patologico sotteso o connesso alla situazione di invalidità riconosciuta) deve essere conteggiato nel computo delle assenze per malattia  o per giorni trenta è retribuito al 100% Si precisa che la docente in questione è già in riduzione per assenza per salute retribuita al 50% da oggi chiede un congedo per cure per invalidi come deve essere retribuita da oggi?

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

il Decreto Legislativo n. 119 del 18/07/2011 stabilisce che il dipendente ha diritto a percepire il trattamento calcolato secondo il regime economico delle assenze per malattia (art. 7, comma 3) .

Ciò vuol dire che per il comparto Scuola si deve fare riferimento all’art. 17 comma 8 del CCNL/2007 che riguarda l’eventuale decurtazione della retribuzione, (100%), 90%, 50%, così come si applicano le decurtazioni economiche del trattamento accessorio per i primi dieci giorni di assenza ai sensi del DL 112/2008.

Si applica quindi il trattamento delle assenze per malattia, nel vostro caso 50%, ma il periodo non si conteggia ai fini dei 18 mesi ovvero del computo.

Ricordo comunque che il congedo di cure per gli invalidi ha un iter ben preciso di fruizione che riassumo qui.

Se infatti non ci sono queste condizioni il tutto rientra nella normale malattia (anche se imputata alla invalidità) per cui si opera la decurtazione economica ai sensi dell’art. 71 del D.L. 112/08 e si calcola l’assenza ai fini del superamento del periodo di comporto.

ads ads