Cattedra orario esterna e sua attribuzione: chiarimenti

Francesco – Ho bisogno di un chiarimento: tra un docente trasferito a domanda due anni fa   su una COE e un docente soprannumerario rientrato quest’ anno su COI, nel caso di una formazione  di COE ex novo a chi dei due va attribuita? Bisogna guardare la posizione in graduatoria? La ringrazio anticipatamente.

Giovanna Onnis – Gentilissimo Francesco,

l’attribuzione della COE ex-novo è determinata dalla posizione occupata dai docenti nella graduatoria interna di istituto.

Il riferimento normativo è l’art.11 comma 7 del CCNI sulla mobilità dove si stabilisce quanto segue:

Qualora, a seguito di contrazione di ore nell’organico di diritto, si costituisca ex novo una cattedra orario con completamento esterno da assegnare ad uno dei docenti già titolari nella scuola ed in servizio su cattedra interna nel corrente anno scolastico, tale assegnazione avrà carattere annuale e dovrà avvenire tenendo conto della graduatoria interna d’istituto aggiornata con i titoli posseduti al successivo 31 agosto tenendo conto delle successive disposizioni riferite ai titolari trasferiti dal successivo 1° settembre e con la precisazione di cui all’art. 13, comma 3, lett. c del presente contratto […..]”

Il caso da te indicato è, però, anomalo poiché se si costituisce una COE ex-novo si verifica una contrazione nell’organico della scuola, contrazione tale da trasformare una cattedra interna in cattedra orario esterna e conseguentemente la COE già presente negli anni precedenti  risulta non esserci più, con presenza di un docente soprannumerario nella scuola.

Il docente soprannumerario sarà, quindi, colui che risulta in coda nella graduatoria e la COE ex-novo sarà attribuita al docente in ultima posizione dopo l’esubero

ads ads