Gli ex DOS maturano la continuità ma non il bonus dei 10 punti

Assistente amministrativa–  presso una scuola superiore di II grado e ai fini della predisposizione della graduatoria interna d’istituto dei docenti di sostegno chiedo  quanto segue : è corretto attribuire il punteggio aggiuntivo di 10 punti anche ai docenti di sostegno ex DOS titolari solo dall’a.s. 2016/17 ? Nel periodo di maturazione del bonus ( 2000/2001 – 2007/08 ) i docenti di sostegno  DOS  venivano utilizzati negli istituti con preferenze di sede espresse nel mod. J11. Nelle graduatorie compilate dagli UST fino all’ a.s. 2015/16 era attribuito solo il punteggio della continuità nella scuola dall’ a.s. 2003/04  ma non il punteggio aggiuntivo. Ringrazio per l’attenzione e confidando in una risposta porgo distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Assistente,

il MIUR ha avuto modo di chiarire “che, al fine di garantire la continuità didattica e il diritto allo studio degli alunni disabili, il servizio dei docenti appartenenti alla soppressa Dotazione Organica di Sostegno, se svolto senza soluzione di continuità annuale presso lo stesso istituto negli anni precedenti il presente anno scolastico, va conteggiato secondo quanto previsto dall’art 21 comma 11 punto 2 dell’allegato CCNI.

Ciò vuol dire che dallo scorso anno il docente ex DOS che ha avuto conferma nella stessa scuola per il 2016/17 non doveva essere considerato ultimo arrivato in quanto comunque già utilizzato in quella istituzione scolastica e ovviamente gli è stato anche attribuito il punteggio di continuità come prevede la nota 5.

Ciò però non può riguardare il Bonus, che non era considerato possibile acquisire perché non si aveva alcuna titolarità in quanto ogni anno si era utilizzati dall’ATP di riferimento e di fatto non si poteva inoltrare (o dimostrare di non aver inoltrato) domanda di trasferimento provinciale. Oltretutto la nota 5 ter non considera la casistica dell’ex DOS come invece fa la nota 5.

ads ads