Revoca della domanda di mobilità: è possibile fare richiesta oltre i termini stabiliti dalla normativa?

Antonella – Sono un’insegnante della scuola dell’infanzia, quest’anno ho fatto domanda di trasferimento volontaria. Vorrei sapere se è possibile in qualche modo revocarla anche se i termini per tale operazione sono scaduti. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Antonella,

mi dispiace, ma la risposta al tuo quesito è negativa in quanto i termini per poter chiedere la revoca della domanda di mobilità presentata sono ormai scaduti.

In base a quanto stabilito nell’art.5 dell’Ordinanza Ministeriale sulla mobilità 2018/19, è consentita la revoca delle domande di movimento presentate, inviando la richiesta tramite la scuola di servizio o direttamente all’Ufficio territorialmente competente.

La richiesta di revoca è presa in considerazione soltanto se pervenuta non oltre il quinto giorno utile prima del termine ultimo previsto per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili.

La data alla quale dovevi fare riferimento come docente della scuola dell’Infanzia è quella indicata nell’art.2 dell’OM , cioè l’11 maggio, che rappresenta, per la scuola dell’Infanzia, il termine ultimo per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili

Quindi avresti dovuto inviare la richiesta di revoca entro il 6 maggio.

In presenza di gravi motivazioni debitamente documentate, avresti potuto chiedere la revoca anche entro l’11 maggio, come specifica il comma 3 dello succitato art.5:

Le istanze inviate dopo tale data possono essere prese in considerazione solo per gravi motivi validamente documentati ed a condizione che pervengano entro il termine ultimo, previsto per ciascuna categoria di personale nell’art. 2 della presente O.M., per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili

La tua richiesta fatta ora risulta, quindi, in ogni caso tardiva e non potrà essere presa in considerazione

ads ads