Ferie: diritto irrinunciabile, a quanti giorni ho diritto e fruizione all’anno successivo.

Rosalba – Buongiorno, sono una docente di sostegno a TI.  A causa di pareri discordanti di segreteria e sindacato ho bisogno di un chiarimento. l’anno scolastico 2016/17 non ho potuto usufruire delle ferie maturate poichè in maternità obbligatoria (ho partorito il 5 giugno). Quest’anno sono stata in congedo ma non ho usufruito delle ferie non godute durante le vacanze di Natale e Pasqua perchè, ahimè, mal consigliata dalla segreteria, la quale adesso però mi dice che ormai quelle le ho perse e che adesso devo fare domanda per godere delle ferie maturate quest’anno…e fin qui ok.  Ma davvero quelle le ho perse? o posso chiederle in aggiunta a queste? Perchè a me era sembrato di capire che si possono utilizzare entro l’anno scolastico successivo, e l’anno scolastico non finisce il 31 agosto? Altro quesito: come vanno contate le ferie? io ho oltre 3 anni di servizio. quindi sono 32 giorni + 4 di festività soppresse (tot.36)  oppure 28 + 4 (cioè 32 in totale)?   Perche la segreteria sostiene la seconda ipotesi, però dice di non contare i sabati perchè c’è la settimana corta, mentre altrove ho letto che i sabati vanno comunque contati, si escludono solo domeniche e festivi.  Facendo un veloce calcolo, sia che conto 28 giorni escludendo i sabati, sia che ne conto 32 comprendendoli alla fine sempre al 24 luglio arrivo (procedendo a ritroso dal 31 agosto), quindi poco cambia… ma nel modulo di richiesta ferie quanti giorni scrivo? 28 o 32? (nella mia scuola vogliono una richiesta separata per i 4 giorni di festività soppresse) spero di essere riuscita a spiegarmi… grazie mille.

Paolo Pizzo – Gentilissima Rosalba,

Il docente, sia se assunto a tempo determinato che indeterminato ha diritto a:

  • 30 gg. di ferie se ha un’anzianità di servizio non superiore ad anni 3;
  • 32 gg. se ha un’anzianità di servizio superiore ad anni 3.

Per “anzianità di servizio” si intende servizio a qualunque titolo prestato, pertanto anche un docente neoassunto che ha almeno tre anni di supplenza di 180 gg. ha diritto quest’anno a 32 gg. di ferie.

Pertanto, nel tuo caso, non vi è alcun dubbio che il numero di ferie è 32 + 4.

Per l’altro quesito si segnala che l’art. 13, comma 10, del CCNL del 29.11.2007, recita: ”In caso di particolari esigenze di servizio ovvero in caso di motivate esigenze di carattere personale e di malattia, che abbiano impedito il godimento in tutto o in parte delle ferie nel corso dell’anno scolastico di riferimento, le ferie stesse saranno fruite dal personale docente, a tempo indeterminato, entro l’anno scolastico successivo nei periodi di sospensione dell’attività didattica”.

Quel “periodo di attività didattica” è stato sostituito con “periodo di sospensione delle lezioni” per tutti i docenti, anche per gli assunti a tempo indeterminato, dall’art 1 comma 54 della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (Legge di stabilità per il 2013).

Il docente fruirà quindi delle ferie non godute nell’anno scolastico successivo ogni qual volta ci sarà la possibilità all’interno di un periodo di sospensione delle lezioni (vacanze di Pasqua e Natale ecc.) e ovviamente anche durante il periodo di interruzione di attività didattiche, pertanto potrai aggiungere le ferie dello scorso anno a quelle di quest’anno.

A tal proposito ricordo anche che visto il diritto irrinunciabile e indisponibile del lavoratore a fruire delle ferie, qualora queste siano maturate e non godute per cause non imputabili al dipendente, potranno essere fruite dallo stesso anche al di là dei limiti stabiliti dall’art. 13 del CCNL sopra citato.

ads ads