Punteggio di continuità: si perde in seguito a trasferimento volontario

Rosetta –  Vorrei dei chiarimenti in merito al punteggio attribuito agli anni di continuità. Se un docente ottiene il trasferimento per domanda volontaria , la continuità maturata negli anni precedenti decade?  O è possibile inserire la continuità acquisita dopo avere ottenuto il trasferimento? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosetta,

il punteggio di continuità si valuta per il servizio continuativo prestato nella scuola di titolarità, per la stessa classe di concorso  e tipologia di posto.

Il trasferimento volontario determina una modifica della titolarità del docente e, conseguentemente,  interrompe la continuità determinando la perdita di tutto il punteggio di continuità maturato.

Potrai, quindi, conteggiare la continuità nella nuova scuola di titolarità a decorrere dall’anno scolastico in cui otterrai il trasferimento volontario, ma non potrai più valutare quello cumulato, prima del trasferimento, nella scuola di precedente titolarità

ads ads