Trasferimento provinciale e passaggio di ruolo: quale movimento precede?

Rosalba – Vorrei sapere se nei movimenti provinciali il trasferimento precede il passaggio di ruolo. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Rosalba,

la risposta al tuo quesito è affermativa.

La mobilità professionale è successiva alla mobilità territoriale provinciale. In altre parole i passaggi di cattedra e i passaggi di ruolo vengono disposti successivamente ai trasferimenti provinciali.

Nella sequenza operativa dei movimenti, come indicato nell’allegato 1 del CCNI, la mobilità professionale, infatti, inizia dall’operazione n.16 e le operazioni precedenti, fino alla n.15, riguardano i trasferimenti provinciali.

Ti ricordo, inoltre, che i trasferimenti provinciali vengono disposti su tutte le disponibilità, in quanto per questi movimenti non sono previste aliquote, mentre per tutta la mobilità professionale (passaggi di cattedra e di ruolo sia provinciali che interprovinciali) è prevista un’aliquota del 10 % calcolata sulle disponibilità residue al termine dei trasferimenti provinciali

ads ads