Organico e spezzone residuo nella secondaria II grado: è possibile salvaguardare titolarità docente con orario non inferiore alle 15 ore

Virgilio – Sono un insegnante tecnico-pratico nella secondaria dall’87, sono stato dichiarato soprannumerario con 14h. Ho sempre saputo che la titolarità si perde sotto 9h.
Vorrei sapere se è ancora così o no. In caso affermativo potrebbe indicarmi la normativa e l’art. corrispondente? Grazie infinite

Giovanna Onnis – Gentilissimo Virgilio,

per non essere dichiarato soprannumerario è indispensabile che risulti in organico una cattedra di 18 ore, cattedra che potrà essere sia interna che con completamento esterno.

In presenza di uno spezzone residuo, nel tuo caso di 14 ore, per non essere dichiarato soprannumerario l’Ufficio Scolastico provinciale avrebbe dovuto costituire in organico una COE 14+4, ma mi sembra di capire che questo non si sia verificato e, conseguentemente, non è stato possibile confermare la tua titolarità nella scuola con sole 14 ore

In casi eccezionali, come prevede la circolare sull’organico 2018/19, è possibile salvaguardare la titolarità di un docente, con uno spezzone orario comunque non inferiore alle 15 ore:

“[….] le cattedre costituite con orario inferiore all’ orario obbligatorio di insegnamento dei docenti, definito dal contratto collettivo nazionale di lavoro, sono ricondotte a 18 ore settimanali, anche mediante 1’individuazione di moduli organizzativi diversi da quelli previsti dai decreti costitutivi delle cattedre, salvaguardando 1’unitarietà d’insegnamento di ciascuna disciplina. Fanno eccezione le cattedre che non sia possibile formare per complessive 18 ore anche ricorrendo ad una diversa organizzazione modulare, fermo restando che le stesse non potranno comunque avere un orario inferiore alle 15 ore settimanali. In tal caso l’orario necessario per completare la cattedra potrà essere impiegato per il potenziamento degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti e/o per attivare ulteriori insegnamenti, finalizzati al raggiungimento degli obiettivi previsti dal piano dell’offerta formativa [….]”

ads ads