I permessi per la formazione sono un diritto. In assenza di criteri non possono essere negati

Daniela  – Buon giorno, vorrei chiedere se è possibile utilizzare i 5 giorni di formazione docenti in un unica soluzione per la partecipazione ad un corso di formazione all’estero. Può il Dirigente Scolastico rifiutarsi di concederli, anche nel caso in cui tali giorni coincidessero con attività programmate quali Collegio dei Docenti e riunioni di dipartimento? Vi ringrazio in anticipo per la vostra risposta.

Paolo Pizzo – Gentilissima Daniela,

l’art 64 del CCNL 2007 la cui validità è confermata dall’art 1 comma 10 del CCNL 2018 dispone che la formazione è un diritto.

Il comma 5 prevede 5 giorni per la partecipazione a corsi di formazione o come formatore. Qualora fruiti, i giorni si intendono ovvimente per l’intera giornata anceh in occasione di eventuali incontri collegiali.

L’unico diniego che potrebbe derivarne è se a livello di istituto sono stabiliti dei criteri di fruizione, altrimenti non è possibile negare il permesso.
 

ads ads