Cattedra Orario esterna ex-novo: criteri per la sua attribuzione, possono essere coinvolti anche i docenti con precedenza 104

Giovanna – Sono docente di educazione fisica in una scuola secondaria di primo grado. L’anno prossimo nella mia scuola verrà formata una classe in meno, quindi si prospetta il seguente quadro: 1 cattedra di 18 ore ed una di 16 con completamento in altra scuola dello stesso comune. Nella mia scuola c’è una collega con la 104 con meno punti di me e più giovane di età. La collega ha comunque la precedenza e quindi sono io che devo spostarmi oppure, visto che il completamento sarebbe nello stesso comune, la precedenza dovuta alla L. 104 non ha validità? Vorrei delucidazioni. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Giovanna,

la cattedra orario esterna ex-novo che si costituirà nella scuola in seguito a contrazione nell’organico dovrà essere attribuita ad un docente titolare nella scuola in servizio l’anno precedente su una cattedra interna.

L’attribuzione della COE ex-novo dovrà essere fatta sulla base della graduatoria interna di istituto e sarà attribuita al docente in coda nella graduatoria.

Se la COE risulta avere completamento in una scuola ubicata nello stesso comune, può essere coinvolto nella sua assegnazione anche il docente con precedenza 104.

In base all’art.13 comma 3 lettera c) del CCNI, infatti, “il diritto all’esclusione dei beneficiari delle precedenze di cui al comma 2 dalla graduatoria per l’attribuzione della cattedra orario esterna costituitasi ex novo, si applica esclusivamente per le cattedre orario esterne costituite tra scuole di comuni diversi”

ads ads