Docenti titolari su ambito: l’abolizione della chiamata diretta non equivale all’abolizione della titolarità su ambito

Valeria – Sono una docente di scuola superiore entrata di ruolo nell’anno scolastico 16/17 su ambito territoriale. Ho letto che la chiamata diretta sarà abolita e verrà abilitata apposita procedura su istanze online. Volevo chiedere se e come potrò ottenere la titolarità sulla scuola in cui sto prestando servizio. Avverrà in maniera diretta? Grazie Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Valeria,

l’accordo raggiunto ieri 26 giugno tra sindacati e MIUR riguarda l’abolizione della chiamata diretta per i docenti trasferiti su ambito per l’anno scolastico 2018/19 e i neo-immessi in ruolo su ambito per l’anno scolastico 2018/19.

Come chiarito nel nostro articolo , si stabilisce una nuova procedura per l’assegnazione della scuola ai docenti che hanno acquisito titolarità su ambito per il prossimo anno scolastico, ma non si prevedono modifiche riguardanti la titolarità.

L’abolizione della chiamata diretta non equivale, infatti, all’abolizione della titolarità su ambito e i docenti titolari su ambito territoriale, sia coloro che sono stati trasferiti per l’a.s. 2018/19, sia coloro che sono stati assunti o trasferiti in anni precedenti, continueranno a mantenere tale titolarità se non interverranno nuove disposizioni

Il docente con incarico triennale in una scuola dagli anni precedenti non diventa automaticamente titolare nella scuola, ma rimarrà titolare nell’ambito, con la possibilità di conferma dell’incarico nella scuola per un ulteriore triennio in base a quanto stabilito nel PTOF che potrà essere confermato o modificato in base alle esigenze dell’istituzione scolastica

ads ads