Utilizzazione provinciale: per presentare domanda non è indispensabile appartenere a classe di concorso in esubero provinciale

Anna Rita – Sono docente di scuola secondaria di secondo grado, avrei una domanda relativa alle utilizzazioni provinciali. Se nella provincia di titolarità non ci sono soprannumerari della mai materia, posso comunque chiedere utilizzazione, ma  solo per la sede carceraria? Se non sbaglio lo scorso anno era così. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Anna Rita,

per poter chiedere utilizzazione provinciale non è indispensabile che la classe di concorso di titolarità risulti in esubero nella provincia. Questa condizione è, invece, indispensabile per le utilizzazioni interprovinciali.

È possibile, infatti, presentare domanda di utilizzazione nella provincia di titolarità anche se, conclusa la mobilità,  non vi sono soprannumerari in provincia nella classe di concorso di titolarità.

Può chiedere utilizzazione provinciale, infatti, anche il docente che non appartiene a classe di concorso in esubero provinciale, ma risulta soprannumerario trasferito a domanda condizionata o d’ufficio

Per chiedere scuole carcerarie non è necessario neanche questo requisito, ma è possibile presentare liberamente istanza, senza condizioni, se si esprime preferenza su sede carceraria

Come chiarisce l’art.2 comma 1 lettera f) del CCNI 2017/18, ipotizzando una probabile conferma anche per il prossimo anno scolastico, infatti, “[….] i docenti titolari su insegnamento curriculare possono chiedere di essere utilizzati su posti istituiti presso le strutture ospedaliere o presso le istituzioni carcerarie nonché sulle sedi di organico dei C.P.I.A. e sui posti relativi ai percorsi di secondo livello previsti del DPR 263/12 “

 

 

ads ads