Assegnazione provvisoria: il figlio minore di 6 anni determina punteggio e precedenza nel movimento

Chiara – Avrei bisogno di un’informazione riguardante l’assegnazione provvisoria. Ho un figlio nato da 2 settimane e non sono coniugata, né ho un convivente. Quale modello devo compilare? Sia esigenze di famiglia per ricongiungimento al figlio che precedenza per figli fino a 6 anni? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Chiara,

potrai chiedere assegnazione provvisoria per ricongiungimento al figlio nel suo comune di residenza, sempre che tale comune non coincida con quello di titolarità.

Avrai diritto a 6 punti per scuole ubicate in questo comune e 4 punti per il figlio di età inferiore ai 6 anni.

Il figlio minore, inoltre, avendo un’età inferiore ai sei anni, ipotizzando una prevedibile conferma del CCNI sulla mobilità annuale 2017/18 e, quindi, anche delle precedenze previste, ti consente di usufruire della precedenza indicata nell’art.8 comma 1 parte IV) lettera l) che riguarda le “lavoratrici madri e lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole. Ai sensi del D.lgs 80/15 sono presi in considerazione i figli che compiono i sei anni tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno in cui si effettua il movimento”

ads ads