Utilizzazione interprovinciale: è indispensabile appartenere a classe di concorso in esubero per qualsiasi tipologia di sede scolastica richiesta

Mariantonietta –  Vorrei sapere se l’art. 2 comma 1, lettera f) del CCNI 2017/18, relativo alle utilizzazioni  in strutture ospedaliere, carcerarie e C.P.I.A.  si  applica sia alle utilizzazioni provinciali , sia a quelle interprovinciali. Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Mariantonietta,

il requisito per poter chiedere utilizzazione interprovinciale è unico e vale per qualsiasi tipologia di posto, classe di concorso o sede scolastica richiesta.

Nell’art.2 comma 5 del CCNI si chiarisce bene che la possibilità di utilizzazione interprovinciale è riservata ai docenti appartenenti a classe di concorso in esubero nella provincia di titolarità:

Al fine di assicurare un corretto avvio dell’anno scolastico e di agevolare il riassorbimento dell’esubero, sono consentite operazioni di utilizzazione a domanda per provincia diversa da quella di titolarità esclusivamente ove permanga la situazione di esubero nel posto o nella classe di concorso della provincia di appartenenza fatto salvo quanto previsto dall’art 1 comma 12; dette utilizzazioni saranno disposte nella provincia richiesta, laddove risulti disponibilità di posti di insegnamento, prioritariamente per il posto o per la classe di concorso di appartenenza ed in subordine su posti comunque disponibili per i quali il docente sia in possesso del titolo di abilitazione corrispondente

Questa disposizione è valida anche nel caso si voglia chiedere utilizzazione interprovinciale nelle sedi indicate nell’articolo da te citato alla lettera f), che consente ai docenti titolari su insegnamento curriculare di chiedere di essere utilizzati su posti istituiti presso le strutture ospedaliere o presso le istituzioni carcerarie nonché sulle sedi di organico dei C.P.I.A. e sui posti relativi ai percorsi di secondo livello previsti del DPR 263/12

ads ads