Mobilità nel comune di titolarità: quali movimenti si possono chiedere?

Maria – Sono un’insegnante di ruolo nella scuola dell’infanzia da 8 anni,  sono già  nel comune di residenza del coniuge e  mi piacerebbe sapere se posso fare domanda di assegnazione provvisoria o   di utilizzo e chiedere il passaggio di ruolo nella primaria. In attesa di ricevere una sua risposta le porgo cordiali saluti.

Giovanna Onnis – Gentilissima Maria,

per i diversi movimenti che ti interessano sono necessari requisiti differenti e non tutti possono essere chiesti nel comune di titolarità.

L’assegnazione provvisoria è un movimento annuale che si chiede per ricongiungimento familiare e non si può chiedere nel comune di titolarità. Nel tuo caso, quindi, se comune di titolarità e comune di ricongiungimento coincidono non potrai chiedere AP

L’utilizzazione è un movimento annuale che può essere chiesto dai docenti soprannumerari, trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata oppure se si appartiene a classe di concorso in esubero provinciale. L’utilizzazione può essere chiesta anche nel comune di titolarità e si può chiedere anche in altro grado di istruzione se c’è esubero provinciale nel posto di titolarità, quindi, nel tuo caso, nella scuola dell’Infanzia

Il passaggio di ruolo è un movimento che rientra nella mobilità professionale e per presentare domanda è necessario aver superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza e avere i titoli necessari per l’insegnamento nel nuovo ordine o grado richiesto. Il passaggio di ruolo si può chiedere anche nel comune di titolarità e, nel tuo caso, per passaggio da scuola dell’Infanzia a scuola Primaria,  anche all’interno dello stesso Istituto Comprensivo

 

ads ads