Assegnazione provvisoria: è il docente che decide a chi ricongiungersi. Chiarimenti

Lucia – Buon giorno. Nel contratto dell’anno scorso, i docenti coniugati, con coniuge residente nel comune A, ai sensi dell’art. 7 comma 1 lettera d), non potevano chiedere il ricongiungimento ai genitori,residenti nel comune B, ma solo con il coniuge nel comune A. Quest’anno, anche se coniugati, possono scegliere indifferentemente di ricongiungersi ai genitori con età superiore ai 65 anni, residenti in
comune diverso dal coniuge? A me sembra di si.La cosa è per me importante perchè potrei far valere, nel comune B, la precedenza per assistenza al genitore (art. 3 comma 3 legge 104) come referente unica. Che ne dite?

Paolo Pizzo – Gentilissima Lucia,

è così.

Si ripristina da quest’anno il diritto del docente a richiedere assegnazione provvisoria ad uno dei familiari indicati, senza un ordine di priorità.

Pertanto, anche se coniugata potrai richiedere ricongiungimento al genitore e fruire della precedenza per l’assistenza.

Preciso che l’età del genitore non è il requisito per richiedere l’assegnazione ma determina solo l’attribuzione o meno di un punteggio.

ads ads