Indennità di maternità dopo il termine del contratto. Chiarimenti

Cristina  – Buongiorno, sono un’insegnante con scadenza contratto il 30 giugno scorso e  da marzo sono in maternità a rischio per complicanze. Ora che il contratto è terminato , vorrei sapere se dovrò fare domanda naspi oppure continuare a trasmettere all’asl di competenza il certificato di maternità a rischio. Bisogna inoltre comunicare qualcosa all’inps?  Grazie. Buon lavoro.

Paolo Pizzo – Gentilissima Cristina,

continuerai a percepire l’80% dell’ultimo stipendio fino al termine del congedo di maternità, a meno che, ovviamente, da settembre non dovessi avere altri incarichi.

Pertanto, dovrai continuare l’iter dell’interdizione di gravidanza a rischio e inviare sempre le certificazioni a scuola.

L’Inps non c’entra nulla.

ads ads