Assegnazione provvisoria in altra classe di concorso: è necessaria l’abilitazione

Silvia – In qualità di docente in ruolo dal 1 settembre 2017, nella scuola Secondaria di II grado, vorrei sapere se nella domanda di assegnazione provvisoria  oltre alla  mia classe di concorso A037 Scienze e tecnologie delle costruzioni (ex A016), posso inserire anche un’altra classe di concorso,  su medesimo grado di scuola, per la quale ho 36 mesi di servizio, nello specifico A17 (ex A025) Disegno e Storia dell’arte.

Non mi è chiaro infatti se per inserire una ulteriore classe di concorso nella domanda di assegnazione provvisoria, sia necessario possedere una abilitazione all’insegnamento per tale classe (quale SISS o TFA) o basti possedere il titolo di studio previsto per tale insegnamento.

Ho visto per esempio che per il 2018-2019  si può chiedere assegnazione provvisoria sul Sostegno, purché si possegga o il requisito prioritario dell’abilitazione specifica in Sostegno o purché si sia svolto almeno un anno di servizio su posti di sostegno.

In attesa di un vostro riscontro e chiarimento,  cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissima Silvia,

per chiedere assegnazione provvisoria in altra classe di concorso è necessario essere abilitati.

In base all’art.7 comma 6 del CCNI, infatti, “L’assegnazione provvisoria, oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, può essere richiesta anche per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali si riscontri il possesso del titolo valido per la mobilità professionale come disciplinato dall’art. 4 del CCNI. dell’11.4.2017, prorogato all’a.s. 2018/19 [….]”

L’eccezione prevista per il prossimo anno scolastico, come inserita nel comma 16 dello stesso art.7, è quella che consente ai docenti privi di specializzazione di chiedere AP interprovinciale sul sostegno, ma la stessa eccezione non è stata prevista per la richiesta di classe di concorso diversa da quella di titolarità

ads ads