Precedenza per ricongiungersi al coniuge militare trasferito d’ufficio. Chiarimenti

Docente – Buongiorno,  Ho la residenza nel comune A, insieme al coniuge ed al figlio minore. Il coniuge è militare trasferito d’autorità nel comune B. In sede di istanza di mobilità, per sfruttare la relativa precedenza ho dovuto inserire come prima preferenza il comune B (sede di lavoro di mio marito) e, come preferenze successive, scuole del comune A (quello di residenza di entrambi). Sono stata assegnata al comune B in virtù della precedenza. La mia domanda è:  Facendo ora istanza di assegnazione provvisoria per scuole del comune A (in cui risiedo con il coniuge) posso sfruttare la precedenza relativa al coniuge, in quanto residente con me nello stesso comune A?

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

così come nel trasferimento anche per l’assegnazione, se vorrai fruire della precedenza dovrai indicare come comune di ricongiungimento quello in cui è stato trasferito tuo marito ed esprimere come prima preferenza una scuola di quel comune.

Pertanto, nel tuo caso, dal momento che ciò non è possibile perché come titolarità sei già nel comune B, potrai solo richiedere ricongiungimento nel comune A senza però sfruttare la precedenza.

 

 

ads ads