Docente trasferito su ambito territoriale: la sua titolarità rimane nell’ambito anche in seguito all’assegnazione della scuola con incarico triennale

Monica – Sono una docente soprannumeraria  titolare su scuola che ha presentato domanda di trasferimento condizionata. In seguito all’esito della mobilità, sono stata assegnata ad un ambito territoriale, in attesa di procedura per l’assegnazione su scuola. In base al contratto sulla mobilità 2018-19, conserverò titolarità sulla scuola dell’ambito che mi verrà assegnata o risulterò titolare su ambito con incarico triennale (fermo restando la possibilità di rientro nella scuola di precedente titolarità nei prossimi 8 anni)? Grazie

Giovanna Onnis – Gentilissima Monica,

il docente titolare su ambito avrà l’assegnazione della scuola per l’incarico triennale, scuola che non sarà, però, la sua sede di titolarità.

Come abbiamo chiarito nel nostro articolo, è stata abolita, infatti, la chiamata diretta, ma non l’incarico triennale in una scuola dell’ambito di titolarità, scuola per la cui assegnazione è necessario accedere ad una apposita funzione su Istanze online, attraverso la quale gli insegnanti scelgono la scuola dalla quale partire per l’assegnazione d’ufficio da parte dell’Ufficio Scolastico Provinciale, scorrendo eventualmente i posti in base alla viciniorietà.

In seguito all’incarico triennale in una scuola dell’ambito, la titolarità del docente risulterà sempre nell’ambito territoriale, fermo restando la possibilità, nel tuo caso, di rientrare con precedenza nella scuola di ex-titolarità in seguito a domanda condizionata, diritto che, in base all’attuale normativa, conserverai per un ottennio

ads ads