Graduatorie III fascia ATA: chiarimenti sulla valutazione del servizio e Legge 104/92 del figlio

Marzia – Buongiorno, sono la Sig.ra   Marzia abito in provincia di Treviso ho presentato domanda per la graduatoria III fascia personale ATA presso l’Istituto Comprensivo di Pieve di Soligo (TV)  premetto che ho un diploma di Agrotecnico ma è da 18 anni che lavoro presso una pubblica amministrazione come Collaboratore Amministrativo contratto Enti Locali ho guardato il punteggio che mi hanno dato è sono rimasta molto perplessa 6,7 ma tutti gli anni di servizio contano? poi ho un figlio di 17 anni anni e usufruisco della L. 104 io non l’ho specificato mi può dare punteggio ?

In attesa di una Vs. gentile risposta porgo Cordiali Saluti

di Giovanni Calandrino – Gentilissima Marzia, il servizio prestato presso pubblica amministrazione è oggetto di valutazione solo se prestato con contratto lavorativo alle dirette dipendenze di amministrazioni statali o Enti locali, così come ribadisce lo stesso D.M. 640/2017 nella tabella di valutazione titoli annessa al suddetto. Pertanto solo dopo aver appurato tale requisito potrà procedere con istanza di reclamo.

Per quanto riguarda la Legge 104/92 del figlio, le ricordo che tale condizione, non attribuisce punteggio aggiuntivo e non rientra nemmeno fra i titoli di preferenza nelle graduatorie di III fascia ATA. A parte la sola preferenza contrassegnata con la lettera R (figlio a carico).

ads ads