Concorso straordinario infanzia e primaria: valgono tutte le supplenze, purché in scuola statale

Ho appena letto le vostre precisazioni sui requisiti per partecipare al concorso straordinario per i DM e SFP ma chiedo di chiarire, se possibile, un ulteriore dubbio. Io ho capito che i due anni di servizio, come da voi ribadito più volte, consistono in due annualità da 180 giorni ciascuna, ma gira la notizia che le due annualità devono essere maturate esclusivamente con contratti al 31 agosto. Se questo fosse vero tantissimi sarebbero esclusi visto che come noto la maggior parte dei contratti sono al 30 giugno. Potete precisare? Grazie

risposta – gent. ma, quel “gira voce” probabilmente viene diffuso sui social in modo da scatenare allarmismo nei confronti del provvedimento stesso. In realtà sarebbe sufficiente leggere l’emendamento approvato per capire quanto quella voce sia fuori luogo (e come potrebbe non essere così?)

Il testo dell’emendamento parla di due annualità di servizio specifico, anche non continuative, su posto comune o di sostegno, presso le istituzioni scolastiche statali valutabili come tali ai sensi dell’art. 11, comma 14 della legge 3 maggio 1999, n, 124 e successive modificazioni?

Cosa dice la legge? esattamente quello che abbiamo spiegato nel nostro articolo

“si considera anno scolastico intero (o anno di servizio), il servizio prestato per almeno 180 giorni o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio ”

Se dunque a noi interessa capire cosa significa “annualità”, quale importanza può avere (e infatti nell’emendamento non è citato) se il contratto è al 30 giugno o 31 agosto oppure il raggiungimento del requisito avviene con supplenze temporanee?

Vero è invece che il servizio deve essere stato svolto in scuola statale, sono escluse dal computo le scuole non statali.

Concorso straordinario diplomati magistrale e SFP, come si calcolano i due anni di servizio. Info utili

ads ads