Il personale della scuola portatore di handicap grave ha diritto alla riduzione oraria giornaliera

Antonia– Gentile redazione,vorrei gentilmente avere qualche delucidazione dei diritti per chi è in possesso della legge 104 personale. Una collega con la  legge 104 personale pretende di farla valere per la scelta dell’orario di servizio scolastico. IL Dirigente scolastico può accogliere questa richiesta? Grazie ,cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Antonia,

chi è in situazione di handicap grave può scegliere se fruire dei 3 giorni di permesso al mese oppure avere una riduzione oraria.

Ciò è infatti stabilito dalla Legge 104/92.

Il comma 6 dell’art. 33 dispone che la persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità può usufruire alternativamente dei permessi di cui ai commi 2 e 3…

Il comma 2 parla delle ore, il comma 3 dei permessi giornalieri.

A precisazione del diritto di cui sopra anche per il personale della scuola è intervenuta l’ARAN, la quale precisa:

….Ne consegue che il dipendente della scuola portatore di handicap in situazione di gravità potrà usufruire alternativamente dei tre giorni di permesso retribuito, oppure, come sancito dall’art. 33, comma 6 della legge n. 104 del 1992, di due ore di permesso orario giornaliero retribuite.

Tali ore, essendo equiparate a quelle per l’allattamento dalle circolari INPDAP n. 49 del 2000 e n. 33 del 2002  e dalla circolare INPS n. 139 del 2002, ne prevedono analoga distribuzione: due ore al giorno per un orario lavorativo giornaliero pari o superiore alle sei ore, una ora al giorno per un orario inferiore alle sei ore.

Infine  si ritiene utile richiamare la circolare INPS n. 100 del 24 luglio 2012 intervenuta sulla materia.”

ads ads