Titolarità su ambito o su scuola? Non bisogna confondere contratto di assunzione con incarico triennale

D.L. – Sono stato assunto a settembre 2015 presso un IIS dove ho superato anno di prova ed ho firmato contratto di assunzione . Nel 2016 son stato trasferito in un IIS di altra Regione e qui sto a tutt’oggi. Appena arrivato nel 2016 nella nuova scuola chiesi in segreteria di firmare contratto triennale ma mi dissero che era inutile perché valeva quello già firmato all’atto dell’assunzione. La richiesta di firmare contratto l’ho rifatta anche anno scorso ma puntualmente mi rispondono con un sorriso che non è necessario. Sono un po’ preoccupato di sta cosa anche perché leggo che forse da dicembre 2018 divento titolare di sede essendo titolare di ambito ma leggo anche  che il contratto decorre dal 2016 anno in cui come detto sopra non l’ho firmato. Mi scuso per la lungaggine. Cordiali saluti

Giovanna Onnis – Gentilissimo D.L,

come immesso in ruolo nell’anno scolastico 2015/16 hai sicuramente firmato il contratto di assunzione come docente a tempo indeterminato e la scuola assegnata, dove hai svolto l’anno di prova, era per te sede provvisoria, conseguentemente hai dovuto presentare domanda di  trasferimento per l’anno scolastico 2016/17  per avere l’assegnazione della sede definitiva.

Hai ottenuto trasferimento nella scuola dove sei attualmente in servizio, ma non chiarisci se, in seguito alla mobilità,  hai acquisito titolarità su ambito o su scuola.

L’incarico triennale deve essere conferito solo nel primo caso, ma nel tuo caso, per come ti ha risposto la segreteria della tua scuola, dove mi pare di capire che non ci sia stata alcuna formalizzazione di incarico triennale, ipotizzo che tu sia titolare nella scuola dove sei in servizio in seguito a mobilità dall’a.s. 2016/17.

In ogni caso il contratto firmato all’atto dell’immissione in ruolo rimane sempre valido a prescindere da mobilità e scuola di servizio. Non bisogna confondere, infatti, il contratto di assunzione con l’incarico triennale

ads ads