COE restituita al Dirigente scolastico: si scorre la graduatoria di istituto per l’intera cattedra

DSGA – L’ Ufficio scolastico provinciale di X allineandosi a quanto disposto nella  nota X  dell’ Ufficio scolastico Regionale x  ha disposto che, per il conferimento delle supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche per posti che non sia stato possibile coprire con il personale incluso nelle graduatorie ad esaurimento, provvederà per l’intera cattedra, anche COE,  il dirigente scolastico  che gestiste la cattedra. Mentre in caso di sostituzione del docente nominato sulle predette C.O.E. ciascuna scuola provvede autonomamente alla copertura della propria frazione di ore  Ciò premesso si C H I E D E  un Vs. autorevole parere in merito alle suddette circolari.

A riguardo valgano le seguenti considerazioni – L’art.1 – (Disponibilità di posti e tipologia supplenze) comma 5 del regolamento supplenze docenti (DM 13 Giugno 2007) prevede che: “ In caso di esaurimento delle graduatorie di cui all’articolo 2 o, comunque, in carenza di aspiranti interessati, le relative supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche, vengono conferite dai dirigenti scolastici delle scuole ove si verifica la disponibilità, utilizzando le rispettive graduatorie di circolo e di istituto. ” La nomina dei supplenti su ore di altra scuola  travalica i poteri del dirigente scolastico che ai sensi del DPR 275/99 sono limitati all’Istituzione scolastica che si trova a dirigere.Si dovrebbe dedurre che la nomina effettuata da un Dirigente Scolastico per tutta la cattedra esterna comporterebbe indebitamente l’invasione nelle competenze dell’altra istituzione scolastica. – I docenti inseriti nella graduatoria d’ Istituto della Scuola “ricevente” si vedrebbero pretermessi rispetto ai docenti inseriti nella graduatoria d’Istituto della Scuola che effettua la nomina.

Paolo Pizzo – Gentile DSGA,

si concorda con quanto disposto nelle note in questione.

Ciò perché, a mio avviso, la “restituzione” del posto alle scuole per mancanza di aspiranti non  cambia né l natura del posto (di diritto o di fatto) né la costituzione delle ore dello stesso che sarebbero state proposte ad un unico insegnante dalle GAE.

L’art 1 in questione dispone solo in via generale come si procede all’attribuzione dei posti quando le GAE sono esaurite ovvero i posti diventano di competenza del Dirigente che provvede alla loro assegnazione con scorrimento delle GI.

È invece l’art 7 che dispone chiaramente la competenza del DS nell’attribuzione delle supplenze e diventa chiaro come solo per la sostituzione del titolare assente (supplenza breve) ogni scuola nomina per sé (comma 6).

 

 

ads ads