Ore funzionali quando si è in servizio in più scuole. Il riferimento è ancora il CCNL 2007

Docente – Spettabile redazione, con l’avvio dell’anno scolastico siamo alle prese con le varie attività funzionali all’insegnamento, ancora privi di un piano delle attività. Le stesse sono particolarmente gravose per chi ha 2 o 3 sedi, la soluzione è quella di decidere a quali riunioni partecipare….ma esiste una priorità? Inoltre, approvato i piani della attività, generalmente invio ai rispettivi DS una PEC con indicate le attività alle quali parteciperò fino al raggiungimento delle 40 ore. Quali sono i riferimenti normativi da utilizzare in base al nuovo contratto 2018? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

il nuovo CCNL 2018 non ha modificato né integrato l’art . 29 del CCNL 2007 in merito alle ore funzionali all’insegnamento che sono appunto ancora regolate da  quest’ultimo.

Pertanto, come accadeva anche per gli anni passati e fermo restando che il monte ore (40 + 40) rimane tale anche per i docenti che svolgono insegnamento su più scuole, bisogna concordare con i DS i relativi impegni.

Tolte le ore da impegnare negli scrutini (che comunque non rientrano nelle 40) e per gli incontri scuola famiglia a cui sicuramente andrebbe data una particolare attenzione, non esiste, per norma, una priorità di un impegno rispetto ad un altro. Il tutto va concordato e ovviamente previsto per tempo.

ads ads